Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team Sito Ufficiale Rally Citta' di Casarano

La Storia PDF
AddThis Social Bookmark Button

Nel 1981 la "Coppa del Salento" non si svolse a causa del rapimento del Cavaliere Antonio Filograna, ma ebbe un successo insperato nel 1982 e 1983. Tanto bastò per far nascere la passione per il rallysmo a Casarano e far aumentare vertiginosamente gli iscritti alla Scuderia, che nel frattempo divenne "Casarano Corse". Nel 1984 non ebbe luogo nessuna competizione, ma l'anno successivo, con lo sponsor principale dell'immancabile FILANTO, e il sostegno di altre aziende locali, ha luogo il primo "Rally Città di Casarano", trofeo Iscop. La gara ebbe inizio con partenza del primo equipaggio alle ore 08.30 del 21 aprile 1985 da Piazza San Domenico a Casarano, e si chiuse dopo circa quattro ore, sempre a Casarano dopo tre prove speciali da ripetere tre volte, svoltesi tra i comuni di Casarano, Ruffano ed Ugento. Ventotto gli equipaggi, ventisette quelli che hanno preso il via, venticinque le vetture che sono riuscite a tagliare il traguardo.Queste le cifre di un Rally che ha sancito l'apertura di una serie di manifestazioni ininterrotte e ben riuscite. L'albo d'oro delle prime cinque competizioni è praticamente un discorso a due tra Giorgio Ascalone e Gino Quarta, vincitori rispettivamente delle edizioni 1985, 1987 e 1989 (su Opel Manta e Fiat Ritmo 130) il primo e 1986, 1988 (su Opel Manta e Renault 5 GT) il secondo; due grandi piloti dell'attuale Scuderia Casarano Rally Team. E' con l'"8° Rally Città di Casarano" che arrivano grandi soddisfazioni e tante novità, sia per la Scuderia che per la manifestazione. L'edizione 1992 è la prima organizzata direttamente dalla Scuderia "Casarano Corse": una notevole prova d'impegno per la squadra che, dopo otto anni, consegue la licenza di Team Organizzatore; ciò segna una svolta al suo interno, contribuendo alla nascita della "Casarano Rally Team", gemmazione sociale che si occupa della gestione dei piloti, mentre la progenitrice "Casarano Corse", si sarebbe occupata in futuro esclusivamente della gestione del "Rally Città di Casarano". Le sorprese non finiscono, infatti la gara in quell'anno, grazie alla proficua collaborazione dell'Automobile Club di Lecce, ottiene anche l'ingresso nella fatidica Coppa Italia 6^ zona (oggi denominata 7^ zona), con un notevole incremento di prestigio; parteciperanno alla competizione sessantaquattro equipaggi, di cui sedici appartenenti alla "Casarano Rally Team", nove alle due scuderie leccesi, rispettivamente "Piloti Salentini" e "Adriatica Corse". A vincere la gara sarà l'equipaggio Raho Battiato su Peugeot 405 m.i.16. Nel 1993 si perde il partner ufficiale dei calzaturifici Filanto; a causa di ciò, non potrà effettuarsi in quell'anno la gara che, invece, si riuscirà ad organizzare nel 1994, corservandosi anche la validità di Coppa Italia. Dopo tanto splendore, sul rallysmo casaranese calerà per alcuni anni il sipario. Tuttavia, a dispetto delle diverse contingenze storiche, gli equipaggi casaranesi continuarono con inalterata passione ad esercitarsi in questa disciplina. Uno di questi equipaggi era composto da Pierpaolo Carra e da Silvio Tabacchino; non c'era volta in cui costoro, prendendo parte ad una gara, non pensassero all'amato "Rally Città di Casarano", che ormai non avveniva più da alcune edizioni. Ebbene, nell'aprile del 1999, Pierpaolo Carra prese l'iniziativa avvalendosi dell'ausilio degli amici Silvio Tabacchino e Antonio Crisigiovanni e dell'aiuto tecnico della Signora Lia Perilli (responsabile dell'Ufficio Sportivo ACI Lecce) di far rinascere l'omonima Scuderia "Casarano Rally Team". I risultati di classe non tardano ad arrivare, ancge grazie al sostegno del prestigioso Luigi Pisacane, per gli amici "Ivan". Questa proficua collaborazione fa sì che il nome della Scuderia entri nell'albo d'oro di tantissime gare. Dal 1999 al 2003 Pierpaolo e Silvio si sono impegnati nel reperire risorse pubbliche e private che permettessero di far rifiorire la gara, contattando amici, sponsor personali e, non per ultima, l'Amministrazione Comunale di casarano. E' stata proprio quest'ultima, a dare l'impulso decisivo, e così, nel 2004, proprio dopo dieci anni di assenza, ritorna il rombo dei motori nella mitica Piazza San Domenico. Da lì ogni anno è stato un continuo crescere di passione tra la popolazione locale e la manifestazione stessa è cresciuta con il passare degli anni per cui proprio nel 2008 ritorna ad essere valida per la Coppa Italia, proprio come tanti anni fa, nonostante oggi ha una nuova denominazione Challenge di Zona, ma per gli appassionati e rallisti è sempre COPPA ITALIA. Tutto iniziò nel 1980, con la costituzione della Scuderia automobilistica chiamata "Piloti del Levante", fondata dai Casaranesi Giuseppe Pacella ed Enrico Rainò, i quali, reduci dalla partecipazione al Rally del Salento, decisero di far conoscere questo sport nel basso Salento, costituendo un sodalizio proprio a Casarano. Scopo della Scuderia era quello di organizzare partecipazioni a rally nazionali ed internazionali dei piloti del gruppo sportivo, nonchè di organizzare un rally nella loro cittadina. Nel 1982 la società sportiva contava 126 iscritti, di cui 22 piloti praticanti e numerosissime auto allestite per le competizioni; un'ascesa continua e sorprendente se si pensa che è avvenuta in pochissimi anni. La sopra citata coppia di casaranesi, nel 1980, organizza la prima gara denominata "Coppa del Salento", evento sponsorizzato interamente dal Cavaliere Antonio Filograna. Nel 1981 la "Coppa del Salento" non si svolse a causa del rapimento del Cavaliere Antonio Filograna, ma ebbe un successo insperato nel 1982 e 1983. Tanto bastò per far nascere la passione per il rallysmo a Casarano e far aumentare vertiginosamente gli iscritti alla Scuderia, che nel frattempo divenne "Casarano Corse". Nel 1984 non ebbe luogo nessuna competizione, ma l'anno successivo, con lo sponsor principale dell'immancabile FILANTO, e il sostegno di altre aziende locali, ha luogo il primo "Rally Città di Casarano", trofeo Iscop. La gara ebbe inizio con partenza del primo equipaggio alle ore 08.30 del 21 aprile 1985 da Piazza San Domenico a Casarano, e si chiuse dopo circa quattro ore, sempre a Casarano dopo tre prove speciali da ripetere tre volte, svoltesi tra i comuni di Casarano, Ruffano ed Ugento. Ventotto gli equipaggi, ventisette quelli che hanno preso il via, venticinque le vetture che sono riuscite a tagliare il traguardo. Queste le cifre di un Rally che ha sancito l'apertura di una serie di manifestazioni ininterrotte e ben riuscite. L'albo d'oro delle prime cinque competizioni è praticamente un discorso a due tra Giorgio Ascalone e Gino Quarta, vincitori rispettivamente delle edizioni 1985, 1987 e 1989 (su Opel Manta e Fiat Ritmo 130) il primo e 1986, 1988 (su Opel Manta e Renault 5 GT) il secondo; due grandi piloti dell'attuale Scuderia Casarano Rally Team. E' con l'"8° Rally Città di Casarano" che arrivano grandi soddisfazioni e tante novità, sia per la Scuderia che per la manifestazione. L'edizione 1992 è la prima organizzata direttamente dalla Scuderia "Casarano Corse": una notevole prova d'impegno per la squadra che, dopo otto anni, consegue la licenza di Team Organizzatore; ciò segna una svolta al suo interno, contribuendo alla nascita della "Casarano Rally Team", gemmazione sociale che si occupa della gestione dei piloti, mentre la progenitrice "Casarano Corse", si sarebbe occupata in futuro esclusivamente della gestione del "Rally Città di Casarano". Le sorprese non finiscono, infatti la gara in quell'anno, grazie alla proficua collaborazione dell'Automobile Club di Lecce, ottiene anche l'ingresso nella fatidica Coppa Italia 6^ zona (oggi denominata 7^ zona), con un notevole incremento di prestigio; parteciperanno alla competizione sessantaquattro equipaggi, di cui sedici appartenenti alla "Casarano Rally Team", nove alle due scuderie leccesi, rispettivamente "Piloti Salentini" e "Adriatica Corse". A vincere la gara sarà l'equipaggio Raho Battiato su Peugeot 405 m.i.16. Nel 1993 si perde il partner ufficiale dei calzaturifici Filanto; a causa di ciò, non potrà effettuarsi in quell'anno la gara che, invece, si riuscirà ad organizzare nel 1994, corservandosi anche la validità di Coppa Italia. Dopo tanto splendore, sul rallysmo casaranese calerà per alcuni anni il sipario. Tuttavia, a dispetto delle diverse contingenze storiche, gli equipaggi casaranesi continuarono con inalterata passione ad esercitarsi in questa disciplina. Uno di questi equipaggi era composto da Pierpaolo Carra e da Silvio Tabacchino; non c'era volta in cui costoro, prendendo parte ad una gara, non pensassero all'amato "Rally Città di Casarano", che ormai non avveniva più da alcune edizioni. Ebbene, nell'aprile del 1999, Pierpaolo Carra prese l'iniziativa avvalendosi dell'ausilio degli amici Silvio Tabacchino e Antonio Crisigiovanni e dell'aiuto tecnico della Signora Lia Perilli (responsabile dell'Ufficio Sportivo ACI Lecce) di far rinascere l'omonima Scuderia "Casarano Rally Team". I risultati di classe non tardano ad arrivare, ancge grazie al sostegno del prestigioso Luigi Pisacane, per gli amici "Ivan". Questa proficua collaborazione fa sì che il nome della Scuderia entri nell'albo d'oro di tantissime gare. Dal 1999 al 2003 Pierpaolo e Silvio si sono impegnati nel reperire risorse pubbliche e private che permettessero di far rifiorire la gara, contattando amici, sponsor personali e, non per ultima, l'Amministrazione Comunale di casarano. E' stata proprio quest'ultima, a dare l'impulso decisivo, e così, nel 2004, proprio dopo dieci anni di assenza, ritorna il rombo dei motori nella mitica Piazza San Domenico. Da lì ogni anno è stato un continuo crescere di passione tra la popolazione locale e la manifestazione stessa è cresciuta con il passare degli anni per cui proprio nel 2008 ritorna ad essere valida per la Coppa Italia, proprio come tanti anni fa, nonostante oggi ha una nuova denominazione Challenge di Zona, ma per gli appassionati e rallisti è sempre COPPA ITALIA.

 
200x90logorally2019.jpg

26°RALLY CITTA' DI CASARANO 2019

Countdown

Per il 26° Rally Citta' di Casarano 2019 mancano
n1305876810...
Image Detail
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday150
mod_vvisit_counterYesterday236
mod_vvisit_counterThis week633
mod_vvisit_counterLast week1477
mod_vvisit_counterThis month5206
mod_vvisit_counterLast month5400
mod_vvisit_counterAll days449452

Online (20 minutes ago): 5
Your IP: 54.86.132.30
,
Today: Giu 25, 2019
Banner
bpppiccolo.jpg

Template Joomla scaricato da Joomlashow